SOGNIAMO AD OCCHI BENE APERTI UNA CITTA' MODELLO CHE SIA VICINA AD I CITTADINI E CHE SI RENDA INTERPRETE DI TUTTE QUELLE INNOVAZIONI CHE POSSANO RIDURRE L'ESBORSO ECONOMICO DA PARTE DEL CITTADINO E MIGLIORARNE IL TENORE DI VITA: UNITI POSSIAMO CAMBIARE

lunedì 23 febbraio 2009

LA PROVINCIA CHE ABBIAMO IN MENTE

Pensando alla Provincia, non solo di Savona, ma come istituzione diffusa su tutto il territorio nazionale, la prima cosa che viene in mente è la disputa continua sulla sua utilità, come ente intermediario tra le Regioni ed i tanti piccoli Comuni di cui è disseminata l’Italia .
Probabilmente la soluzione non sta nei progetti diametralmente opposti tra chi vuole mantenere lo status quo e chi vuole ridimensionarle fino al punto di farle scomparire nel nulla .
Secondo noi il problema più importante da risolvere, che non riguarda solo la Provincia, ma quasi tutte le istituzioni italiane, è il soprappeso burocratico che la contraddistingue ed i protettorati politici creati al suo interno, insieme a tante nicchie parassitarie.
Quindi questo ente intermedio, invece di essere completamente al servizio del cittadino, viene spesso percepito come una struttura lontana e farraginosa rispetto alle aspettative della popolazione.
Basta sfogliare la cronaca di tutti i giorni per rendersi conto degli sprechi procurati soprattutto da questa sinistra litigiosa su ogni cosa, ma unita da una politica senza più tensione etica ed ideale, puramente clientelare, alla ricerca di un consenso viziato.
Pensiamo alla conduzione fallimentare dell’ACTS, dove la Provincia aveva un peso notevole, all’abuso di consulenze esterne ed ai megaprogetti come quello del Metrobus - costato un’enormità, all’incirca 2milioni di € per studi di fattibilità - e naufragato grazie al solito scaricabarile tra i vari enti interessati.
Il centrodestra, secondo noi, rispetto a queste criticità, non si deve presentare come un laboratorio politico con troppe alchimie; basterebbe seguire l’esempio pianificato da alcune province virtuose, soprattutto quelle del nord-est, per trasformare il problema dei rifiuti, drammaticamente portato alla ribalta dalle vicende napoletane e che rischia di investire la Liguria, in una risorsa anche occupazionale.
Siamo favorevoli ad un ragionevole federalismo fiscale, sussidiario verso le Province meridionali ma che assicuri la certezza delle entrate agli enti locali, senza dover sempre rivolgerci ai parlamentari “amici” che hanno un preciso mandato nazionale.
Per quanto riguarda il turismo, davanti alla gravissima crisi che sta attraversando, è necessario destinare a questo settore molte più risorse rispetto al passato, poiché la politica è capacità di indirizzo e di decisione, soprattutto di decisione, assumendosi chiaramente le dovute responsabilità in campagna elettorale, parlando con chiarezza agli elettori sulle priorità che contrappongono, in maniera costruttiva, i diversi schieramenti.
Non ci interessa soltanto vincere grazie alle debolezze altrui, ma convincere, per le idee-forza, che devono dare sostanza al nuovo Popolo della libertà.

Fausto Benvenuto Diego Gambaretto
Forza Italia Coord. F. I. Albisola Superiore

Albisola: Orsi candidato sindaco per il Pdl

Franco Orsi sarà candidato sindaco ad Albisola Superiore, la città dove è nato e dove vive malgrado la folgorante carriera politica. Orsi ha deciso di scendere in campo per diventare anche sindaco della cittadina in cui vive da sempre. Nato a Savona nel 1966, è laureato in Giurisprudenza. È stato consigliere comunale ad Albisola Superiore dal 1985 al 1990: nello stesso periodo era rappresentante di Albisola nel consorzio deleghe per l'agricoltura. è stato anche dirigente del Ministero del Bilancio e P.E. e funzionario dell'Unione Industriali di Savona. Eletto nel 1995 in consiglio regionale, è stato capogruppo di Forza Italia e vicepresidente della commissione Ambiente, Territorio e Trasporti. è stato rieletto a Savona nelle ultime consultazioni regionali.

GUARDA L'ARTICOLO SU IL SECOLO XIX

sabato 14 febbraio 2009

Guido Di Fabio: non c’era e se c’era dormiva

In questi ultimi giorni assistiamo in Albisola Superiore al solito teatrino della politica . Dopo l’uscita dal PD del consigliere Massimo Trogu, le dimissioni come consigliere comunale da parte di Mazza (surrogato dal primo dei non eletti, Roselli Marco) ecco arrivare un ulteriore colpo da teatro: le dimissioni come Vicesindaco di Guido Di Fabio che confluisce nel Gruppo Misto costituito insieme all’altro membro di maggioranza, Benedetto Gaggero. Gruppo che appoggerà esternamente la maggioranza .
Tutto ad un tratto Di Fabio afferma in consiglio comunale, in campagna elettorale, poiché di fatto è come se lo fossimo, che “non mi sento di condividere l’operato del Sindaco”.
Guido Di Fabio, probabilmente per calcolo elettorale, non appoggerà più il candidato del PD albisolese Luigi Cameirano.
Rimango allibito di fronte all’incoerenza dell’ex Vicesindaco che in questi cinque anni ha difeso questa rovinosa maggioranza, le cui colpe non sono affatto solo del Sindaco Lionello Parodi ma anche sue e di Cameirano.
L’attuale Sindaco ha avuto la colpa di non imporsi e dire troppi sì alla sua maggioranza, ha peccato di ingenuità e si è fidato troppo della sua squadra, ma la faccia ce l’ha messa lui e, come amministratore, ha fallito clamorosamente anche se la sua umanità ne esce rafforzata, perché ha dimostrato ulteriormente il suo carattere docile e pacifico.

Diego Gambaretto
Coord. F.I. verso il PDL Abisola Superiore

A PROPOSITO DELLA LETTERA AL SINDACO

Sono entrato in politica per dare, per amore verso la mia Albisola, senza la presunzione di ricevere.
La nostra città ha ricevuto lo stupro di una speculazione edilizia evasiva, la sinistra al potere ha lesinato sugli investimenti di promozione turistica, è stata latente, per usare un eufemismo, nel settore dei lavori pubblici, ha tartassato i cittadini senza un corrispondente aumento dei servizi.
In tutta coscienza credo che il Coordinamento che io ho l’onore di dirigere abbia svolto in questi due anni un’opposizione costruttiva ed incalzante, dimostrando che il nostro partito è sempre più radicato sul territorio.
Purtroppo, nonostante tutti i miei sforzi gratuiti, sono stato vittima di numerosi episodi spiacevoli. E’ stato aggredito mio fratello minore da extracomunitari soltanto per aver espresso le mie opinioni politiche, sono stato minacciato ed aggredito in pubblico da un vetero-comunista figlio di un ex sindaco PCI di Albissola Marina, ho subito delle stroncature in ambito lavorativo a causa delle mie appartenenze partitiche, ho ricevuto una marea di lettere minatorie oltre che dispetti di ogni genere. A malincuore devo registrare che, per una mia ingenuità, ho collaborato alla diffusione di una lettera che mi è stata presentata come predisposta dal coordinamento provinciale di Forza Italia.
Per questa lettera , l’unica firmata (o meglio autorizzata) ma non scritta da me, contenente due gravi errori, ho ricevuto insieme ad Andrea Valle, anche lui coinvolto ma non autore della lettera, una querela per diffamazione a mezzo stampa, la cui pena può arrivare a sei anni.
Andreotti dice che “a pensar male si fa peccato, ma spesso ci si azzecca”. Io aggiugo che è meglio essere invidiati che invidiare, ma sono stufo di dovermi guardare le spalle da persone che si presentano come amiche e poi ti accoltellano alle spalle. Oltre che stufo sono disperato ed afflitto, ma purtroppo sono troppo tenace e voglio eccessivamente bene ad Albisola Superiore e questo mi porta a combattere per il bene comune, rimettendoci sempre sul piano personale.

Diego Gambaretto
Coord. F.I. verso il PDL Albisola Superiore

domenica 8 febbraio 2009

Concorso "Brocche e vasi del Futurismo"


Il 20 febbraio si chiudono le iscrizioni al Concorso, inserito nell'ambito della IV Edizione del "Festival Internazionale della Maiolica"...
La Regione Liguria e la Provincia di Savona in collaborazione con i Comuni di: Genova- Savona - Albisola Superiore - Albissola Marina - in occasione della quarta edizione del “Festival Internazionale della Maiolica", indicono un concorso a tema :

“BROCCHE E VASI DEL FUTURISMO”

che si terrà in una o più sedi istituzionali a partire dal 24/4 /09;

Nella sottostante sezione dei documenti allegati sono disponibili il Regolamento e la Scheda d'iscrizione al Concorso (Scadenda 20 febbraio 2009)

Regolamento del Concorso

Scheda di adesione (formato PDF)

Scheda di adesione (formato Word)

Scheda di adesione (formato RTF)

martedì 3 febbraio 2009

SAVONA SI SCOPRE TURISTICA, ALBISOLA DECADUTA

GUARDA IL VIDEO

INTERVISTA PRIMOCANALE

GUARDA IL VIDEO
ALBISOLESE INTOSSICATO DAL MONOSSIDO DI CARBONIO
Meteo Albisola Superiore - Servizio gratuito offerto da Meteo Webcam