SOGNIAMO AD OCCHI BENE APERTI UNA CITTA' MODELLO CHE SIA VICINA AD I CITTADINI E CHE SI RENDA INTERPRETE DI TUTTE QUELLE INNOVAZIONI CHE POSSANO RIDURRE L'ESBORSO ECONOMICO DA PARTE DEL CITTADINO E MIGLIORARNE IL TENORE DI VITA: UNITI POSSIAMO CAMBIARE

martedì 30 dicembre 2008

AUGURI DI UN FELICE 2009




giovedì 11 dicembre 2008

COMUNICATO STAMPA CONSIGLIERI PROVINCIALI USCENTI PDL E COORDINATORE CITTADINO

Una delle tante promesse non mantenute della provincia di Savona: un semplice marciapiede pedonale con protezione che colleghi Albisola Superiore con la Pace.
Una richiesta degli abitanti vecchia di 10 anni, già prevista peraltro dal programma elettorale dell’Amministrazione di sinistra e come prassi… non onorata.
Tutto ciò rientra politicamente nel comportamento delle Giunte provinciali della sinistra: promettere ante elezioni e dopo non mantenere un bel nulla. Su questa manciata di chilometri della S.P. 334 i cittadini che da Albisola Superiore vogliono o devono raggiungere la Pace rischiano la vita a causa del traffico. I pedoni possono essere urtati dalle auto in movimento lungo il tratto in oggetto è assolutamente vitale realizzare un camminamento un m marciapiede con relativa protezione che consenta il passaggio di un pedone, una carrozzina con bambini una carrozzella per disabili con una larghezza di almeno 60 cm non è giusto che i cittadini albisolesi debbano rischiare la vita giornalmente per un breve e normale trasferimento tra Albisola Superiore e La Pace. Ricordiamo che alla Pace è ubicato il locale Camposanto.
L’esigenza è stata discussa nel corso dell’inaugurazione, recentissima della nuova sede del PDL in via Vittorio Veneto. Fra il Gruppo Consiliare provinciale uscente PDL , il Coordinatore locale PDL Diego Gambaretto e quello provinciale Vaccarezza era presente anche il Senatore Franco Orsi il quale essendo egli stesso albisolese conosce i problema e auspica una pronta e veloce risoluzione.
Ricordiamo che nel tratto Albisola Pace si sono verificati numerosi incidenti anche di grave entità.

Savona, 11/12/2008
I Consiglieri Provinciali PDL Uscenti
Livio Bracco
Roberto Nicolick
Rosavio Bellasio
Giovanni Carbone
Angelo Trotta
Marco Melgrati
Eugenio Maineri
Santiago Vacca

Il Coordinatore Cittadino Albisola Sup.
Diego Gambaretto

L'ASTA COMUNALE RESA NULLA DOPO UN ANNO

http://ilsecoloxix.ilsole24ore.com/notizia.php?IDNotizia=601844&IDCategoria=109

lunedì 8 dicembre 2008

C’E’ PIU’ POSSIBILITA’ CHE NOI VOTIAMO LIONELLO PARODI, CHE SI FACCIA UN INCENERITORE AD ALBISOLA

Di fronte all’argomento dell’importanza della raccolta differenziata e dell’incapacità di questa giunta albisolese di affrontare il problema dei rifiuti, il Sindaco Lionello Parodi insinua il sospetto che noi vogliamo realizzare un inceneritore ad Albisola Superiore.
Alla lettera per nulla provocatoria ma costruttiva, da me inviata al giornalino Albisola informa, il quale arriva a tutte le famiglie albisolesi, è stato risposto con un tentativo di delegittimazione, affermando cose false e tendenziose.
Escludiamo categoricamente che il PDL o altre forze di centrodestra vogliano realizzare un inceneritore e nessuno lo ha mai ipotizzato o, ancora più grave, proposto.
E’ più probabile che proponiamo Lionello Parodi come Sindaco che un inceneritore nelle albisole.
Ad Albisola abbiamo un territorio che non ha nessuna delle caratteristiche necessarie ad ospitare ne inceneritori, ne termovalorizzatori.
E’ inaccettabile che si usi il giornalino pagato dai contribuenti albisolesi per insinuare falsi sospetti nella popolazione.
Non si può fare propaganda politica attraverso un mezzo che potrebbe essere molto utile alla popolazione.
Il Sindaco, anzichè unirsi al mio invito, rivolto a tutti, di adoperarsi al massimo per aumentare la raccolta differenziata, sfrutta l’occasione per attaccarmi.

Diego Gambaretto
Coord. cittadino F.I. verso il PDL

Clicca per ingrandire

mercoledì 3 dicembre 2008

lunedì 1 dicembre 2008

INAUGURAZIONE SALA PDL ALBISOLA SUPERIORE

INSIEME A NOI PER MIGLIORARE LA TUA CITTA’
Sabato alle 18 si è inaugurata la sede del PDL in Via V. Veneto ad Albisola Superiore. In una sala gremita ha preso la parola il Senatore Orsi, albisolese, che ha sottolineato come, negli ultimi vent’anni di centrosinistra, la città sia stata amministrata male, anche rispetto a paesi vicini (Albissola Marina, Celle, Varazze). Hanno parlato inoltre il coordinatore provinciale di Forza Italia Angelo Vaccarezza e quello di Alleanza Nazionale Federico Bussalai. Hanno espresso la loro felicità per l’apertura della prima sede in provincia di Savona del PDL, sottolineando che il progetto del nascente PDL avverrà dal basso. Il Sindaco Stefano Parodi ha affermato che lui e la sua giunta hanno sempre cercato di collaborare con Albisola Superiore, ma quest’ultima si è dimostrata non disponibile, percorrendo il progetto della fusione tra i due comuni , o meglio dell’annessione.
All’inaugurazione erano presenti i responsabili cittadini della Lega Nord e di Altrasavona, ed i consiglieri provinciali Livio Bracco, Rosavio Bellasio, Robero Nicolick, Gianni Trotta, Gianni Carbone, Santiago Vacca.
Ho preso parola io, molto emozionato per le lodi ricevute dal Senatore, dal coordinatore provinciale Vaccarezza e dal Sindaco di Albissola Marina. Sono veramente molto felice per avere il loro appoggio, ma ancora di più per i tanti cittadini che mi hanno espresso la loro vicinanza.
Ho sancito l’avvio della campagna elettorale in vista delle amministrative, in cui si coinvolgerà la popolazione attraverso varie iniziative. Sarà un programma elettorale fatto dai cittadini per i cittadini. La sede sarà aperta il venerdì mattino dalle 10 alle 13 ed il sabato dalle 15 alle 19.
Come ho detto più volte non sono interessato a far carriera nel Partito, ma ho l’ambizioso progetto di rendere Albisola una città modello. Insieme al mio gruppo di lavoro stiamo studiando un insieme di proposte creative, innovative, prendendo esempio da alcune realtà italiane. Personalmente ritengo che far politica è una missione, per questo ritengo che il primo atto da fare per essere credibili, dovrà essere quello di tagliare il costo degli emolumenti che spetteranno ai componenti della futura giunta albisolese.

Diego Gambaretto
Coord. Cittadino F.I. verso il PDL

mercoledì 26 novembre 2008

I MULINI DI ELLERA

Ecco i meravigliosi quadri dell'artista albisolese Emilio Beglia, della serie "I mulini di Ellera".
Il noto artista voleva donarli alla città, ma il Comune non ha fatto niente per averli

Il mulino del Campasso 35x45

Il mulino di Bensin 40x50

Il mulino di Gallo 40x50

Il Mulino di 'Remenun' 35x45







Mulini dall'alto


Mulino con scolaresca










Mulino del ristorante





Mulino delle Chiappe con scolaresca

Mulino delle Chiappe

Mulino di Barban
Mulino dell'Olmo

lunedì 24 novembre 2008

FONDI REGIONALI PER I COMUNI

Speriamo che il nostro Comune abbia presentato domanda per ottenere finanziamenti regionali per la realizzazione di interventi che migliorino la mobilità urbana, perseguendo le finalità individuate nella legge regionale medesima.I comuni per partecipare al bando dovevano redigere i Programmi Integrati per la Mobilità (Pim) entro il 14 novembre.
http://www.regione.liguria.it/MenuSezione.asp?Parametri=4_10_11_864_$4_10_11_864_1593_$Mobilità_e_viabilità$4_10_11_864_-1$finanzia01.htm$

martedì 18 novembre 2008

A QUALCOSA IL BLOG SERVE

Qualche mese fa ho ricevuto numerose segnalazioni riguardanti un presunto abuso edilizio. Secondo alcuni albisolesi un posto macchina era diventato un appartamento. Tutto questo a 50 metri dal centro storico di Albisola, in una via adiacente all'Aurelia.
http://amicidialbisola.blogspot.com/2008/09/il-comune-primo-controllore-del.html
Dopo la segnalazione ho saputo che il comune si è attivato per effettuare dei controlli ed al proprietario è stato notificato un atto di messa in ripristino per togliere gli abusi da eseguire entro 45 giorni.
Nesuno se del comune se n'era accorto? Il Sindaco ci passa soventemente davanti...

CONSULENTE FA' RIMA CON ?

Una delle operazioni più deleterie che questa giunta provinciale, che per fortuna è tramontata, ha perpetrato è stata l’idea di una linea di trasporto pubblico elettrificata tra le Albisole, Savona e Vado Ligure :il Metrobus, cavallo di battaglia nel programma elettorale di Bertolotto, fortemente contrastato dal centro destra in provincia, anche con argomentazioni di utilità e di praticità
Per il progetto Metrobus sono stati spesi ben due milioni e duecentomila euro di denaro pubblico buttati in una bozza di progetto, che sicuramente ha moltissimi risvolti da chiarire e responsabilità che dovranno essere ben precisate.
La causa del tramonto del progetto è da imputarsi alla sua non realizzabilità e non ai tagli economici operati dal Governo agli Enti locali, come il centrosinistra vorrebbe fare apparire.
Considerando l’enorme debito pubblico in cui versa l’Italia, tenendo conto nello specifico la situazione debitoria dell’ACTS, azienda partecipata dalla Provincia, si sarebbe dovuta usare una maggiore oculatezza e prudenza da parte della Giunta provinciale di Savona, invece di usare in modo vano tanti soldi pubblici in un progetto nato male e morto peggio.
Inoltre il progetto ha sottratto risorse a discapito di progetti sicuramente più importanti atti a risolvere il problema del traffico.
Penso inoltre che l’Ingegner Manzini, Assessore alla viabilità non consigliere, voluto dal Sindaco Lionello Parodi, artefice a suo dire del progetto dell’Aurelia-bis e della progettazione del Metrobus (nel riepilogo delle spese per il progetto Metrobus, a fianco del cognome Manzini appare la cifra 67810 €) forse si debba sentire, se non in conflitto di interessi, in difetto moralmente, quando boccia la mozione presentata dall’opposizione albisolese, presentando una contromozione. In questa mozione, votata il 26 settembre, si chiedeva una presa in considerazione in tempi brevi del progetto del nuovo casello in località Albamare. La mozione è stata bocciata ma è passata quella proposta da Manzini.


Clicca sulle immagini per vedere il riepilogo delle spese "metrobus"









domenica 2 novembre 2008

LIONELLO PARODI: MI SONO SISTEMATO, ME NE VADO

Dai giornali di martedì 21 ottobre, abbiamo appreso, con piacere, che il sindaco Lionello Parodi non ha più intenzione di candidarsi né come sindaco né come consigliere comunale a Albisola Superiore.
Certo, avremmo preferito che tale annuncio ci venisse comunicato nelle sedi istituzionali competenti, così come si confà in un ambiente democratico sano e maturo, dove ancora resiste il rispetto delle istituzioni.Le stesse istituzioni, Consiglio comunale e Commissioni in testa, che il nostro sindaco al prode comando della sua giunta Brancaleone ha bellamente calpestato per questi cinque anni, con i risultati ben evidenti a ciascun albisolese.
Prendiamo, quindi, atto che il nostro sempre disinteressato, disinteressatissimo, sindaco, se ne andrà e, dalle sue parole, evinciamo, per aver portato a compimento la sua missione.Bene, teniamo ad informare lui e i pochi concittadini che ancora non se ne fossero accorti, che se la sua missione era quella di rendere migliore la nostra amata città, egli ha fallito, miseramente fallito.
In questi cinque anni, infatti, abbiamo assistito impotenti al degrado continuo e premeditato di Albisola, che da località bella e amena, motore di vita culturale e esempio d’arte si è trasformata, sempre più, sotto la guida incapace di questo sindaco imbelle, in una città dormitorio, con strade e vie ovunque rattoppate, marciapiedi pieni di buche e insicuri, parchi e giardini maltenuti e promozione culturale e turistica a livello sotto zero.
Parimenti i livelli di qualità dei servizi erogati ai cittadini, scuola, servizi per gli anziani, sport, ecc., sono giunti ai livelli più bassi mai toccati, a fronte, paradossalmente, di un aumento frenetico delle tasse comunali, tra le più alte in regione. Infine, tanto per lasciare un segno ai posteri, ha avviato il più grande piano di cementificazione di Albisola che la storia ricordi. Lui, e la sua giunta, mentre non facevano un lavoro pubblico importante che fosse uno (alzi la mano chi se ne ricordi uno solo), e aumentavano a dismisura le tasse comunali e i costi dei servizi, hanno impostato, forse affascinati dal gioco del monopoli, un piano di edificazione selvaggia per cui verranno costruiti decine e decine di migliaia di metri cubi, da Luceto a Ellera, dagli Erchi alla Gavarry, praticamente ovunque.Quindi, se quella era la missione del sindaco egli ha fallito miseramente. Se, al contrario, la sua missione era quella di sistemarsi, diventando primario e rendendo edificabili gran parte dei suoi terreni, allora la missione è riuscita in pieno.Egli, in questi cinque anni in cui Albisola deperiva giorno per giorno, è stato bravo, bravissimo, a diventare primario, dopo aver posato per un manifesto elettorale con Burlando dove tutti i presenti, ad eccezione di uno solo meschino, sono diventati primari.
Inoltre, mentre studiava da primario, è riuscito a trovare il tempo per iniziare l’edificazione dei suoi terreni e, siccome il lavoro và premiato, di aumentare al massimo livello consentito dalla legge gli emolumenti suoi e dei suoi assessori, il tutto a carico delle nostre tasche.
In questa missione il sindaco Parodi ha certamente centrato l’obiettivo, brillantemente. Ecco, perché non ci stupiamo, a differenza di altri, del suo gettare la spugna. Sappia, però, lui e i suoi assistenti di Giunta che noi non molleremo. Non si illudano, lui e altri, che basti farsi da parte per creare discontinuità col passato e far dimenticare quanto si è perpetrato a danno degli albisolesi negli anni passati.Di tutto quello che lui e la sua giunta hanno fatto e hanno non fatto chiederemo comunque conto.

Il Coordinatore F.I. di Albisola SuperioreDiego GAMBARETTO
Il V.Coordinatore Provinciale F.I.Andrea VALLE

 » Casa squillo ad Albisola: sgominato giro di prostituzione

 » Albisola, tre arresti per sfruttamento della prostituzione

domenica 19 ottobre 2008

RICEVO E PUBBLICO

Gent.mo Sig. Gambaretto, a nome di alcuni abitanti di Albisola Capo, Le scrivo per segnalare ai lettori del blog una delle "colate di cemento" che sembrano essere prossime a ridosso dell'Aurelia: - 13 appartamenti al posto dell'Asilo Balbi (che verrà demolito) - 60 parcheggi interrati (su 2 piani) nel giardino dell'Asilo a servizio anche degli appartamenti che verranno costruiti nella ex scuola (Via xxv aprile angolo via San Pietro. Oneri di urbanizzazione a favore della collettività? Forse verrà fatto il marciapiede dell'asilo. Come ultimamente ha scritto un lettore a "LA STAMPA", ogni volta che si sono effettuati scavi in prossimità delle abitazioni, queste sono state danneggiate da crepe (il lettore citava gli scavi presso l'ex cinema Astor di Savona) e sinceramente non vorremmo che si verificasse lo stesso qui. I danni si sommerebbero ad una situazione di degrado urbano che da abitanti ed esercenti è stato denunciato più volte. Questa è una zona trafficata perchè è vicina al mare, c'è l'accesso al parcheggio della Coop ed è presente una decina di altri negozi. Tuttavia, l'incrocio tra Via XXV Aprile e via S. Pietro non ha strisce pedonali, c'è un solo marciapiede su sei tratti finali pedonali di percorrenza, l'asfalto è disomogeneo e i tombini sono più bassi del manto stradale. Un terzo di via XXV Aprile è costituito da bidoni per la spazzatura e la raccolta differenziata (6). Sono indispensabili ma potrebbero essere un po' "mascherati" per evitare un eccessivo impatto ambientale: sono sgradevoli per chi passa lì ogni giorno e neppure "aiutano" gli esercenti a creare un ambiente pulito e curato. Desideriamo sensibilizzare chi vive, o chi per altre ragioni gravita su questa zona, affinchè si chieda alle autorità di renderla più decorosa e sicura nell'interesse di tutti: abitanti, commercianti, frequentatori della biblioteca, mamme a spasso con passeggini, anziani che fanno la spesa, turisti di ogni età. Loredana

CONVEGNO DEL PD

La sezione albisolese del Partito Democratico organizza per mercoledì un incontro, in cui saranno presenti i membri della maggioranza, per formulare proposte su ALBISOLA SUPERIORE. Ma come ? Non sono loro a governare attualmente ? Se hanno delle idee che le applichino da subito...
NON SONO MICA ALL'OPPOSIZIONE

Guardati i video del convegno del 19 settembre 2008: Albisola Capo Natale Leone!


parla il comitato:
------->Tappo Albisola - 19sett08 - Piero Spotorno - introduzione--->
------->Tappo Albisola - 19sett08 - Forzano - il grande tappo--->
------->Tappo Albisola - 19sett08 - Forzano aurelia bis parte 1--->
------->Tappo Albisola - 19sett08 - Forzano aurelia bis scotto--->
------->Tappo Albisola - 19sett08 - Forzano casello albamare proposta--->
------->Tappo Albisola - 19sett08 - Forzano casello albamare traffico--->

rispondono i politici:
------->Tappo Albisola - 19sett08 - Stefano Parodi sindaco Albissola Marina--->
------->Tappo Albisola - 19sett08 - Carlo Ruggeri ass reg lig infrastrutture inizio--->
------->Tappo Albisola - 19sett08 - Carlo Ruggeri ass reg lig infrastrutture conclusione--->
------->Tappo Albisola - 19sett08 - Nello Parodi sindaco Albisola Superiore inizio--->
------->Tappo Albisola - 19sett08 - Nello Parodi sindaco Albisola Superiore conclusione--->
------->Tappo Albisola - 19sett08 - Anselmo Biale sindaco Stella--->

precisazioni e dibattito:
------->Tappo Albisola - 19sett08 - Forzano precisa ai politici--->
------->Tappo Albisola - 19sett08 - Diego Gambaretto FI--->
------->Tappo Albisola - 19sett08 - prof Rosso--->
------->Tappo Albisola - 19sett08 - Vanz Vilder--->
------->Tappo Albisola - 19sett08 - Stefano Parodi--->
------->Tappo Albisola - 19sett08 - Alda Rebagliati--->
------->Tappo Albisola - 19sett08 - Nello Parodi--->
------->Tappo Albisola - 19sett08 - Luigi Rossello--->
------->Tappo Albisola - 19sett08 - Luigi Silvestro--->
------->Tappo Albisola - 19sett08 - Chiara Scaletta e sindaci--->
------->Tappo Albisola - 19sett08 - conclusioni Paolo Forzano--->

Materiale preso dal sito http://comitato-casello-albamare.blogspot.com/

sabato 18 ottobre 2008

CONFERENZA AD ALBISOLA

IL COORDINAMENTO CITTADINO DI FORZA ITALIA

organizza un convegno per il giorno

VENERDÌ 24 OTTOBRE 2008
Ore 20.45 – Sala S.M.S. Paolo Boselli
Via Chiesa – Albisola Superiore


Programma :

Relazione di Fausto Benvenuto
-il socialcomunismo in Italia
-istituzioni del welfare state


Intervengono i consiglieri provinciali:
Livio Bracco
Rosavio Bellasio
Roberto Nicolick
Gianni Carbone

“LA PROVINCIA CHE VERRÀ”

Conclude Diego Gambaretto
“IL MAL GOVERNO DELLA
SINISTRA ALBISOLESE”


SEGUIRÀ DIBATTITO


Un caloroso invito a partecipare

BUFFET ALL’INGRESSO

 » Albissola, Chessa patteggia due anni e quattro mesi

sabato 4 ottobre 2008

BANDA FORZANO A SAVONA


Domenica 5 ottobre, alle ore 17:00, nella palestra di Via delle Trincee, si terrà la premiazione della seconda edizione del torneo organizzato in memoria di Marco Scipione, mancato all’età di 49 anni, grande sportivo ed allenatore nella città savonese.
Il Torneo è organizzato dalla squadra di pallavolo V.B.C. Savona
Alla consegna dei premi sarà presente il complesso bandistico città di Savona A. FORZANO, che allieterà l’evento, alla presenza delle massime cariche sportive e cittadine.

D.G.

domenica 28 settembre 2008

CRONACA DEL CONSIGLIO COMUNALE

Il consiglio comunale di venerdì 26 settembre inizia con la comunicazione del Sindaco il quale annuncia che il Segretario comunale lascia il comune albisolese per una città più ricca.
Al primo punto una mozione presentata da Anima Albisola insieme alla lista di Piero Corona, in cui si chiede una presa in considerazione in tempi brevi per il progetto del nuovo casello in località Albamare . L’assessore Vezzoso prende la parola per dire che è dal 2003 che la pratica Aurelia-bis non passa in consiglio, poiché nel frattempo si è svolto un iter burocratico molto lungo (CIPE, Anas, ecc…). Quindi, nel bene e nel male, nessuno di questa giunta si può fregiare del titolo di aver contribuito alla sua realizzazione. Tessore (Anima Albisola) afferma, giustamente, che questa Aurelia bis potrebbe essere una cattedrale nel deserto, poiché non intercetta il traffico proveniente da Celle e Varazze(il maggiore n.d.r.) Per questo, continua,occorre valutare delle proposte integrative.
Corona (Lista Corona) aggiunge che , secondo alcune voci, il declassamento dell’autostrada non farebbe passare i fondi attraverso la provincia ma direttamente dal ministero delle infrastrutture.
Il consigliere di maggioranza Pretin(PD) prende la parola per dire che la maggioranza, attraverso l’assessore alla viabilità Manzini, presenterà una contro mozione.
Parla Manzini, assessore alla viabilità che si autodefinisce fautore dell’attuale progetto dell’Aurelia-bis (c’è poco da vantarsi) . Secondo Manzini anche nel consiglio comunale di Savona non si è parlato espressamente di prendere in considerazione il progetto del casello Albamare. L’assessore illustra la mozione presenta dalla maggioranza che invita ad analizzare tutte le varie proposte.
Secondo Trogu la proposta di Forzano è vecchia di dieci anni ma, mentre prima era praticabile, adesso le evoluzioni hanno portato a renderla inutile.
Il Sindaco afferma che secondo lui la gente di Celle e Varazze non prenderebbe l’autostrada per uscire al casello di Abamare.
La mozione all’ordine del giorno raccoglie solo i voti di Anima Albisola più quelli di Piero Corona, uomo irriducibile di sinistra ma contro la maggioranza albisolese costituita da elementi del PD.
Sull’interrogazione relativa ad un lascito al Comune, una somma di 250000 € vincolata alla casa di riposo, si viene a conoscenza che questi soldi giacciono da due anni in una banca. Secondo l’Assessore ai lavori pubblici il curatore fallimentare è ostico a dare questi soldi. Anche in questo caso la maggioranza non è stata in gradi di programmare efficacemente .
La situazione all’interno del consiglio comunale si inasprisce sull’interrogazione riguardante la resa nulla della vendita al consigliere di maggioranza Mazza dell’immobile in Piazza Galileo, dopo oltre un anno.
Come è possibile che un Segretario Generale non sappia che un membro della maggioranza non può comprare proprietà del Comune in cui cui milita? Gli uffici rispondono con una lettera in cui affermano che c’è stata una svista causata da un errore di interpretazione. Purtroppo questo fatto ha comportato un danno erariale al consigliere comunale Mazza ed al Comune di Albisola Superiore. Desta molto stupore il fatto che sul caso ci siano delle date che non tornano. L’esito del bando di gara viene pubblicato il 10 giugno 2008, dopo dieci mesi dall’aggiudicazione. Il sindaco ammette l’errore ma non fornisce risposte esaurienti, come al solito . Il sindaco vorrebbe impedire di parlare all’opposizione affermando che il regolamento comunale non permette di ribattere alle risposte fornite dalla maggioranza ad interrogazioni. La maggioranza impugnato il regolamento che consente la replica ed il Segretario Generale è costretto a dare la parola all’opposizione. Il comportamento del Sindaco è senza ombra di dubbio prepotente, arrogante ma ancora di più quello dell’assessore ai lavori pubblici Camoirano, ritenuto da molti una persona incapace di amministrare la cosa pubblica a fronte a ciò che è successo nello svolgimento delle opere comunali in questo mandato. Inoltre l’assessore aii lavori pubblici afferma che far uscire questa notizia ha creato un danno erariale nei confronti dei cittadini e la segnalazione ha fatto più danni dell’errore. Giudicate voi.
Sulla pavimentazione di Corso Colombo, ultimata il 5/5/01 ma non ancora collaudata e su cui sono stati spesi da parte del comune opere 59mila€ corrisposte per l’opera di uno scalpellino che ha piallato la pavimentazione. Secondo l’Assessore ai lavori pubblici lo scalpellino ha migliorato il progetto iniziale. All’inizio della via sarebbe utile collocare un cartello con scritto che l’opera non è collaudata, e chi cammina lo fa a proprio rischio e pericolo. In questo momento il Comune è in causa con la ditta che a suo tempo ha eseguito il lavoro, la Mario Bandera. Ma se non fosse stato per l’opposizione stavano incorrendo i termini di prescrizione per non andare in causa con la ditta appaltatrice.
Inoltre durante il consiglio si è venuti a conoscenza che 165mila € sono serviti per pagare le parcelle di avvocati per cause legate ad espropri.
In finale di consiglio lite tra Pietro Corona e la maggioranza in cui il primo afferma di non poter parlare perché se no Trogu(PD, membro dell’AICC) manda le registrazioni alla Procura della Repubblica.

Diego Gambaretto

ALBISOLA COMUNE INADEMPIENTE

Andando sul sito del Ministero per la pubblica amministrazione e l'innovazione si scopre che il comune di Albisola Superiore è nell'elenco delle
Amministrazioni Pubbliche che non hanno effettuato la dichiarazione all'Anagrafe delle Prestazioni per gli incarichi affidati a Consulenti e Collaboratori esterni (ai sensi dell'art.53 del Dlgs. 165/01) Anno 2006 - aggiornato al 30 giugno 2008 (http://www.funzionepubblica.it/ministro/incarichi/PDF_inadempienti/COMUNI_INADEMPIENTI.pdf)

D.G.

sabato 27 settembre 2008

RICEVO E PUBBLICO

Ieri sera sono stato al consiglio comunale di Albisola Superiore. Ho conosciuto questo blog per caso e devo ammettere che all'inizio,pur vedendo l'abbandono in cui versa la città, pensavo che quello scritto da Gambaretto sugli amministratori e sul Sindaco Lionello Parodi fosse esagerato. Purtroppo ieri sera ho appurato con grande stupore che il Sindaco è arrogante e difende delle posizioni pressochè indifendibili. Lo conosco come medico e lo pensavo una buona persona ma come Sindaco è un'altra persona. Come Dottor Jekil e Mister Hide: i suoi pregi diventano i suoi difetti (arroganza e prepotenza). Mi sono vergognata di averlo votato. Spero che al più presto scriverete un articolo in riguardo su questo blog, che da oggi seguirò.

Maria

 » Savona, casello di Albamare: il comitato sollecita il sindaco

 » Pallanuoto, partita amichevole tra Savona e Pro Recco

 » Ad Albisola la campagna “Puliamo il mondo”

mercoledì 24 settembre 2008

FERMATA AUTOBUS INIZIO VIA CASARINO

Al Sindaco di Albisola Superiore
Agli Assessori competenti
Al Presidente dell’ACTS
A IL SECOLO XIX di Savona
A LA STAMPA di Savona
A L’ECO, il giornale di Savona e provincia

OGGETTO: FERMATA AUTOBUS INIZIO VIA CASARINO

Viste le segnalazioni di numerosi anziani e non,
tenuto conto del fatto che la zona (Via Ferraria, Via dei Gervasio, l’inizio di Via Casarino, la fine di Via Mariconi) è sprovvista di negozi escludendo un bar ,
considerato che Via Casarino, che bisogna percorrere per giungere alla fermata dell’ ACTS più vicina, è una delle zone più ventose del paese,
calcolando che i residenti della zona sono oltre quattrocento,
prendendo atto che tra i residenti sono presenti sessantaquattro persone con più di settant’anni, tra cui ventidue ottantenni e sei novantenni,
tenendo presente il fatto che le corriere passano sull’Aurelia davanti alla fine di Via Casarino,
visto che le fermate più vicine distano circa cinquecento metri

si chiede

che venga collocata una fermata dell’autobus per un numero di corse che possa soddisfare almeno i bisogni minimi degli abitanti del posto all’inizio di Via Casarino, vicino al ponte della ferrovia.

Con viva cordialità.

Albisola Superiore, 23/09/08


Diego Gambaretto

COMUNICATO STAMPA FORZA ITALIA




SILENZIO ED OMERTA’ VANNO A BRACCETTO


C’è una parola che alleggia silenziosa nei corridoi del palazzo comunale: dissesto !
Da tempo, forse da almeno due mandati, con persone dello stesso colore politico, il comune di Albisola Superiore attraversa una crisi economica strutturale, con il fiato corto sugli investimenti e senza alcuna disponibilità per le spese correnti, nonostante la voracità fiscale imposta dalla volontà politica della maggioranza .
Scelte sbagliate, ricorsi giudiziari persi, programmazione economica poco accorta, incapacità nella gestione dei lavori pubblici, le cause sono molte, e ancor più spaventa oggi il vano tentativo di occultare e nascondere le evidenze.
Per saper qualcosa in più chiedere al segretario comunale Genco, anzi ex segretario.
Si è dimesso ? L’hanno dimissionato ? Lui ha chiesto il trasferimento…
Forse la Giunta ha fatto in tempo a formulare una versione ufficiale, ma nei corridoi si mormora che abbia scelto la fuga, l’abbandono della nave che affonda, prima di trovarsi l’acqua alla gola ed un commissario che gli facesse troppe domande nei corridoi, sempre quelli, nella penombra delle persiane socchiuse. Si sente mormorare che Genco avesse maturato la volontà di dichiarare il dissesto economico dell’amministrazione.
La Giunta glielo ha impedito, si è opposta, lui ha preferito abbandonare il campo per amor di carriera pur avendo uno stipendio maggiore di quello del Presidente della provincia poiché in questi anni è salita vorticosamente la categoria del Comune. E non da solo .
Altri funzionari con alti incarichi stanno meditando di abbandonare questa amministrazione a singhiozzo.
Insomma, ad un anno dal termine del mandato questa Giunta cerca di occultare la realtà, ma la coperta è troppo corta e ora sono rimasti scoperti tutti i ragionamenti in piedi, sino alla cintola .
Onore al Segretario che con il suo atto ha ammesso la realtà, ora ad altri strappare i drappi dell’oscurità e della dissimulazione .

Diego Gambaretto
Coord. F.I. verso il PDL Albisola Superiore

Fausto Benvenuto (F.I.) - Umberto Sacerdote (Vice) - Denise Freccero (Coord. giovani) - Angela Vitola (Coord. donne) - Elisa Giacchino (Resp. Ellera)

SI RIUNISCE IL CONSIGLIO COMUNALE




CLICCA SULL'IMMAGINE PER INGRANDIRE

lunedì 22 settembre 2008

ITALIA NOSTRA AD ALBISOLA




Patrocinio
Città di Albisola Superiore
Invita

27 SETTEMBRE 2008 ore 15,30
VILLA GAVOTTI DELLA ROVERE ALBISOLA SUPERIORE

VIRTUTE VIR TUTUS
UN VERO UOMO E’ PROTETTO DALLA SUA VIRTU’


Le Soprintendenze per i beni Archeologici e per i beni Storici, Artistici ed Etnoantropologici della Liguria
consegnano alla Cittadinanza di Albisola Superiore
la lapide di probabile provenienza dalla Villa dei SIRI,
nelle cui adiacenze è stata riconosciuta e recuperata dall’abbandono dall’ingegnere
Silvio Marantonio.
La Sezione di Savona di Italia Nostra dedica il Convegno al ricordo
di questo Socio Fondatore.

Intervengono
Il Presidente della Sezione ing. Roberto Cuneo
Il Sindaco di Albisola Superiore dott. Lionello Parodi

dott. Francesca Bulgarelli per la Soprintendenza Archeologica della Liguria “Considerazione sulle antiche vie di attraversamento in Albisola, dalla collina dei Siri alla piana del Sansobbia”.

Il mecenatismo della Famiglia dei Siri per il Santuario di Savona
dott. Eliana Mattiauda – L’Altare della Visitazione.
dott. Magda Tassinari – I Paramenti del Vescovo Gio. Stefano Siri.
dott. Santino Mammola – Monumenti emergenti nell’Albisola del XVII secolo.

Ricordano Silvio Marantonio: Giuseppe Vallerino, già Sindaco di Albisola, e Natale Veirana, socio di Italia Nostra

Il convegno è ospitato dalla Marchesa Maria Elisa Gavotti per commemorare Silvio Marantonio

domenica 21 settembre 2008

 » Albisola, scontro auto-moto: tre feriti

giovedì 18 settembre 2008

UNA COSA CHE FUNZIONA AD ALBISOLA E SI FINANZIA DA SE': LA SCUOLA DI CERAMICA

Città di Albisola Superiore
Provincia di Savona
Bandiera blu d’Europa

Oggetto : scuola comunale di ceramica

Con la presenta si presenta programma attività didattiche ( già confermate) per l’anno scolastico 2008/2009 che si svolgeranno presso la scuola comunale di ceramica.

In aggiunta all’elenco sono in via di studio alcuni progetti sperimentali .

Corso ceramica inserito quale materia opzionale obbligatoria relativo agli alunni scuola media de Andre’ – sezioni di Albissola Marina ed Albisola Superiore dal 15 settembre al 15 giugno 2009:

martedì ore 9.00 –11.00
mercoledì ore 9.00 – 11.00
giovedì ore 8.00 – 13.00 e 14.30 –17.30
venerdì ore 9.00 – 11.00

Corso adulti tornio

dal 5 ottobre al 30 giugno 2009
Sabato ore 15.00 – 18.00

Corso adulti modellato

dal 25 ottobre al 30 giugno 2009
Sabato ore 15.00 – 18.00

Corso adulti decoro

dal 25 ottobre al 30 giugno 2009
Sabato ore 15.00 – 18.00

Corso ceramica accademia Belle Arti

ottobre – maggio 2009
Sabato ore 8.00 – 13.00
Corso ceramica Liceo Artistico A. Martini

febbraio - aprile
Lunedì ore 8.00 – 13.00

Corso disabili cooperativa il Faggio

Venerdì ore 16.30 – 18.00


Corso ceramica bambini

Mercoledì ore 16.30 – 18.00

Laboratori didattici per turismo scolastico

Mesi di marzo – maggio 2009
Per tali laboratori si è impossibilitati alla data odierna quantificare la presenza . Il numero di presenze dell’anno 2007 è stato pari a 1.161 ragazzi.

Dal 1 gennaio alla data odierna sono stati impiegati:
nr. 3 maestri ceramisti tornianti
nr. 5 maestre ceramiste decoratrici
nr. 5 ceramisti scultori
nr. 1 ceramista tecnico di laboratorio

laboratorio scuole medie 384 ore
laboratorio disabili 80 ore
corsi adulti 243 ore ( 27 ore x 9 corsi )
corso per bambini 36 ore (24 corso base + 12 corso decoro)
laboratori didattici 120 ore
corso belle arti 42 ore ( 10 aggiorn. docenti + 32 ragazzi)
corso liceo artistico 24 ore


per un totale ore apertura della scuola per attività docenza 929 per circa 2.000 presenze

Con viva cordialità.

Assessore al Turismo
Bochicchio Marco

Ufficio Turismo- Scuola Comunale Ceramica
Loc. La Massa – 17011 ALBISOLA SUPERIORE
tel. 019.48.57.85/ fax 019/480511
e.mail: scuolaceram.albisup@libero.it

LA FABBRICA DELLA GHIAIA VISTA DAL NOTO ARTISTA EMILIO BEGLIA

CLICCA SULLE IMMAGINI PER INGRANDIRE:


La bellissima poesia sulla fabbrica della ghiaia (in dialetto e relativa traduzione)

Il quadro

L'artista nel suo studio in zona Vigo

 » Albisola, concerto di musica classica presso la chiesa di Luceto

 » Vela, Giulia Mari si aggiudica il campionato Derive del Savonese

» Confronto su possibili soluzioni al traffico tra Savona e le Albissole

 

» Confronto su possibili soluzioni al traffico tra Savona e le Albissole (IVG)

2008-09-19_Albisola_Capo_-_Natale_Leone_-_locandina_colore

A distanza di un anno circa dall'inizio delle attività del comitato, un convegno importante per fare il punto sul lavoro effettuato dal comitato e su come le istituzioni hanno risposto: NON MANCATE! LA VOSTRA PRESENZA E' IMPORTANTE PER FAR VEDERE AI SINDACI AI PRESIDENTI CHE IL PROBLEMA è urgente, improcastinabile!

sabato 13 settembre 2008

CARPE MORTE ALLA FOCE DEL SANSOBBIA




Gia da alcune settimane avevamo fatto presente ai comuni delle Albisole e alla provincia che all'interno dell'acquitrino presente alla foce del torrente Sansobbia erano presenti diverse Carpe, intorno al mezzo metro, che rischiavano di morire a causa dellle possibili mareggiate o per mancanza d'ossigeno. Tutti ci avevano detto che la competenza era della guardia forestale che , telefonicamente, ci aveva suggerito di catturarle e mangiarle(!?!) Avevamo pensato addirittura di pescarle e trasferirle nel torrente ad Ellera, fino al momento di apprendere che spostare la fauna è severamente vietato. La mareggiata di domenica ha fatto entrare acqua salata all'interno della foce del torrente Sansobbia provocando la morte di almeno due Carpe della varietà a specchio e di quattro carpe della specie erbivora.
Oltre alla triste scoperta effettuata nel letto del fiume insieme al mio amico, profondo conoscitore della natura, ho potuto osservare numerose specie di volatili: gallinelle d'acqua, martin pescatori, germani reali, aironi cenerini e pivieri.
Diego Gambaretto

IL COMUNE PRIMO CONTROLLORE DEL TERRITORIO

Al Sindaco di Albisola Superiore Dott. Lionello Parodi
e agli Uffici urbanistica ed edilizia privata

Avendo ricevuto numerose segnalazioni da parte di cittadini albisolesi e ricordando che in caso di presunte irregolarità l’Ufficio del Sindaco è il primo organo di vigilanza preposto ad intervenire (decreto P.d.R 6giugno 2001, n . 380, ), si invita a verificare la situazione in Via San Pietro a fianco del civico 4 (vedi foto ).
Con viva cordialità.

 » Vela, Giulia Mari si aggiudica il campionato Derive del Savonese

La spiaggia libera attrezzata di Albisola Sup. :ennesima operazionme mal gestito dalla Giunta

Altra SAVONA » Archivio » Spiaggia Libera

venerdì 12 settembre 2008

LAMPIONI CHE DEVONO ENTRARE ANCORA IN FUNZIONE GIA' COPERTI DALLA VEGETAZIONE






Alcuni mesi fà sono stati installati 21 lampioni lungo una picccola parte di Corso Mazzini e Corso Ferrari: undici più alti con lampade a 150 e 70W, dieci solo con la 70W.
I lampioni non sono ancora entrati in funzione e già destano polemica per il loro posizionamento. Infatti in alcuni casi sono stati installati molto vicini agli alberi che coprono già le lampade con le loro fronde.
Inoltre con l'adozione dei lampioni a LED si sarebbe avuto il 50% di risparmio energetico rispetto alle lampade philips master colour cdm-td da 70 e 150W. Infatti per sotituire la lampade da 70W si poteva ricorrere alla versione LSL30 sa 30W, mentre per la sostituzione della 150W le LSL60 da 60Watt. I benefici sono notevoli oltre al risparmio energetico, economico, CO2, etc.. Prima di tutto il colore dei led che è un daylight che permette di avere una perfetta resa cromatica. Inoltre bisogna tenere presente che non bisogna considerare per intero i lumen delle SAP in quanto molti di essi (circa il 40% vanno dispersi nelle riflessioni). Ad esempio consideriamo la lampada da 70W della philips che nomilamente ha 6400lumen.... in realtà dopo tutte le riflessioni nel lampione, a terra verra riversati circa il 40% in meno e cioè 3840 lumen che corrispondono più o meno ai lumen del lampione a led LSL30. I led essendo unidirezionali non hanno alcuna perdita per riflessioni. Tenendo conto di un'analisi economica dettagliata dove si evidenziano i tempi di ammortamento si deduce che questa tecnologia non è affatto troppo costosa e permette tempi brevi di ammortamento.

giovedì 11 settembre 2008

I SEMAFORI LAMPEGGIANTI NELLA VIA A SENSO UNICO

In via San Sebastiano sono stati installati 5 impianti semaforici che continuano a lampeggiare le loro dieci luci ininterrottamente da oltre un mese, 24 ore su 24. Essendo la via ancora a senso unico non si capisce perche siano già funzionanti.

Ricordiamo che i semafori influiscono in modo consistente sulla bolletta dell'illuminazione pubblica (nel 2000 per es. a Modena hanno inciso per il 10%)

Inoltre al posto delle lampade tradizionali si sarebbe potuto ricorrere alle lampada a led che offrivano diversi vantaggi :
• Minor consumo (fino al 93% in meno).
• Maggiore durata media (oltre 20 volte in più).
• Forte riduzione della manutenzione (maggior durata, assenza di parabola).
• Maggiore sicurezza (migliore visibilità in condizioni critiche ed elevata affidabilità della
lampada).
Il led utilizzati per la costruzione della lampada hanno una vita media stimata di circa 100.000 ore contro le 5.000 di una lampada ad incandescenza. Non solo consuma meno a parità di luminosità ma l’intensità luminosa non subisce alterazioni da parte del filtro (nel caso del rosso, per esempio, il vetro colorato fa passare solo il 20% della luce emessa da una lampada ad incandescenza) in quanto la luce emessa dai led è già colorata.


Il Comune di Bologna ha avuto il coraggio di sostituire i semafori installando la tecnologia a led ed i risultati si sono subito visti in bolletta.


Meteo Albisola Superiore - Servizio gratuito offerto da Meteo Webcam