SOGNIAMO AD OCCHI BENE APERTI UNA CITTA' MODELLO CHE SIA VICINA AD I CITTADINI E CHE SI RENDA INTERPRETE DI TUTTE QUELLE INNOVAZIONI CHE POSSANO RIDURRE L'ESBORSO ECONOMICO DA PARTE DEL CITTADINO E MIGLIORARNE IL TENORE DI VITA: UNITI POSSIAMO CAMBIARE

sabato 30 agosto 2008

RISPARMIO E MAGGIORE TRASPARENZA PER I COMUNI

Siamo in un momento dove la popolazione si stà allontanando dalla politica, vista come mantenimento dei propri interessi e non come l’arte di governare la società. Per far si che i cittadini si riavvicinino alla politica è necessario più trasparenza e coinvolgimento, iniziando anche dai comuni. In un periodo dove si chiede ai politici e a chi stà intorno a loro maggiore trasparenza, chiediamo maggiore uso del sito istituzionale del Comune. Sul sito si potrebbero pubblicare i compensi percepiti dal Segretario Generale comunale, dalla giunta comunale e dal consiglio, le spese sostenute e l’attività svolta dai singoli componenti (interpellanze presentate , iniziative prese), le delibere e le trascrizioni dei consigli comunali, il bilancio. Facendo questo si darebbe la possibilità ai cittadini di partecipare alla vita del Comune riscontrando con quale impegno gli amministratori locali svolgano il loro dovere istituzionale avendo così una base con la quale giudicare il loro operato. Mettere queste informazioni sul sito non comporterebbe nessun costo aggiuntivo ne ulteriori perdite di tempo, poiché questi dati sono già in formato digitale.
Inoltre suggeriamo di ricorrere a quello che in molti comuni italiani ha portato ad un risparmio superiore al 15% : l’uso dell’E-procurement , cioè l’uso dell’informatica negli acquisti della pubblica amministrazione.
Al posto delle gare con offerta segreta, in cui pervengono ai comuni da ogni offerente le buste chiuse con ceralacca che vanno esaminate una ad una da una commissione composta da quattro persone, creare delle aste on linee. In questo modo l’offerente vede l’offerta più bassa (ma non sa chi l’ha fatta, in questo modo le imprese non possono mettersi d’accordo) partecipando stando davanti al suo pc ed è incentivato a scendere sotto questo prezzo per potersi aggiudicare la gara. In questo modo si crea una concorrenza spietata tra gli imprenditori con forte vantaggio per i cittadini. Inoltre lo svolgimento della gara permette ai dipendenti pubblici di continuare a lavorare e non è necessario mandare a tutti i partecipanti una lettera in cui si comunica il vincitore, come nel caso della gara con offerta segreta in cui si manda a tutti una raccomandata. Con le gare on linee si riducono i tempi della burocrazia e si risparmia.Ricordiamo che nel bilancio dello stato la spesa per la carta grava più di quella per l’informatica.

Diego Gambaretto

http://it.youtube.com/watch?v=BA9-y-lpoVI IL VIDEO DI LIVORNO

ALBISOLA INVIDIA ALBISSOLA: pochi km un altro mondo

Poteva essere il paese più bello della Riviera. È un ritornello certo campanilistico ma assai diffuso ad Albisola Superiore, lo si sente entrando nei negozi e parlando con i passanti. Lo ripetono in molti, non senza una buona dose di rammarico nel constatare che la propria città non viene valorizzata come merita. Tanto che un gruppo di cittadini, stufo di assistere al degrado urbano e agli sprechi, ha organizzato una protesta con tutti i crismi, sabato scorso alle 21 nella cosiddetta «Scacchiera», lungo la passeggiata a mare. Dietro alla protesta, un gruppo di albisolesi che l'antipolitica non sanno che cosa sia, perché amano la propria terra, sono attenti a cosa accade nella città e restano convinti che, attraverso il dialogo e con la costruzione di una coscienza comune, sia possibile risolvere i problemi. Insieme si sono riuniti in un'associazione culturale che hanno chiamato, non a caso, «Amici di Albisola». A far da animatore di questo volenteroso gruppo, il giovane coordinatore locale di Forza Italia Pdl, Diego Gambaretto: «Invece di migliorare i servizi e creare un luogo a misura di cittadino e di turista - spiega - si aumentano le spese e si favoriscono gli amici, nell'ottica di chi non sa guardare più il là del proprio naso».Un'amministrazione della città indolente e incapace di dare lustro ad Albisola: è la denuncia che arriva, senza mezzi termini, da chi ha annunciato così battaglia anche in piazza.Tra la consegna delle magliette che gridano «Albisola libera» e l'allestimento di un buffet per accogliere la gente intervenuta, le argomentazioni contro la mala gestione comunale non mancano affatto. E gli «Amici di Albisola» le snocciolano tutte, una via l'altra. Dalla situazione delle fabbriche dismesse da una ventina di anni, all'applicazione del piano regolatore che c'è e non c'è, passando per la rabbia di molti commercianti che hanno sopportato l'aumento significativo della tassa sui rifiuti urbani. E ancora addizionale Irpef, quota mensa e asilo, il passo carrabile. «Tutti aumenti - precisa Gambaretto - necessari a far quadrare il bilancio ma immotivati sul piano del miglioramento dei servizi». All'attenzione della cittadinanza anche gli sprechi dell'amministrazione comunale, molti già sulle pagine di cronaca locale dei quotidiani. Come il recente cambio di destinazione d'uso dell'edificio di corso Ferrari, nato per ospitare un asilo e che sarà invece trasformato in biblioteca: «Ecco come spendere 500 mila euro per un progetto ora totalmente modificato - chiosano dalla piazza -. Questo rende bene l'idea di un'opera pubblica mal gestita». E ancora la pavimentazione di corso Colombo. Appena terminata, ha richiesto l'intervento di uno scalpellino dalla Toscana, dopo che il Comune è stato sommerso di lamentele da parte di numerosi anziani che inciampavano nella pavimentazione evidentemente mal realizzata.Se c'è una cosa che agli «Amici di Albisola» non manca, nonostante i motivati mugugni, è il senso della provocazione e la satira. E certo il sindaco Lionello Parodi, dopo aver già ricevuto un tapiro, non avrà mostrato segni di stupore nel vedersi ritoccato in una foto nei panni di giocatore di golf nelle buche del manto stradale cittadino. «Le abbiamo contate e catalogate tutte - precisa Gambaretto - e sono oltre seicento, un gigantesco campo da golf in cui per provocazione ci siamo messi a giocare».
Attraversato il ponte sul torrente Sansobbia in direzione Savona, si giunge ad Albissola Marina e ci si accorge subito che non è solo la «s» in più nel nome a differenziarla dalla vicina Superiore. Ma strade pulite, manto stradale in ottima condizione, la splendida Passeggiata degli Artisti affollata ogni sera d'estate di giovani e meno giovani, anche quest'anno nonostante la crisi nera. Mentre Albisola Superiore, che pure è sede della stazione ferroviaria e di un'uscita autostradale che registra traffico record, resta spesso un posto dove cercare parcheggio e non decolla come dovrebbe. «Ci unisce un ponte ma ci separa un abisso» è lo slogan che alcuni cittadini hanno inventato per evidenziare la distanza in termini di qualità e servizi che li separa dall'Albissola al di là del Sansobbia.Manca ormai meno di un anno alle elezioni amministrative. Facendo due chiacchiere con alcuni commercianti del centro, veniamo a sapere che in effetti ultimamente qualche intervento in più da parte del Comune viene effettuato. La macchina elettorale, si sa, fa miracoli.

http://www.ilgiornale.it/pag_pdf.php?ID=85221

http://enholline.wordpress.com/2008/08/27/albisola-invidia-albissola-pochi-km-un-altro-mondo/

http://ogear.wordpress.com/2008/08/27/albisola-invidia-albissola-pochi-km-un-altro-mondo/

PERFORMANCE GIACOMO PAOLO ROSSI

Ai Bagni Pescetto ad Albisola Capo, Giacomo Paolo Rossi si è esibito realizzando in estemporanea di pittura una tela dalle dimensioni di 250 x 130 cm accompagnato dalla chitarra di Riccardo Molinari. Un centinaio i presenti ad assistere alla performance molto apprezzata.
L’opera realizzata è stata intitolata “Il molo”, proprio a ricordo del molo colorato dei Bagni Pescetto, sopravvissuto fino alla realizzazione della nuova passeggiata Montale.

CASELLO ALBAMARE

In questi giorni sono arrivate numerose proposte per risolvere il problema del traffico in uno dei tratti iù congestionati d'Italia: l'Aurelia tra ALBISOLA e SAVONA.
Il Comitato CASELLO- ALBAMARE dice la sua:
http://comitato-casello-albamare.blogspot.com/

 » Albisola, rubano carne e prosciutti da una macelleria

 » Albisola, arrestato per tentato furto giovane rom

 » Albisola, è deceduto Giuseppe Cirone

 » Albisola, sparviere soccorso dai volontari dell’Enpa

 » Albissola, maxi rissa sul lungomare: due giovani denunciati

 » Albisola, commercio abusivo: senegalese denunciato

domenica 17 agosto 2008

PROTESTA CONTRO LA CATTIVA GESTIONE ALBISOLESE

SABATO 23 AGOSTO 2008 ore 21,00
Passeggiata a mare - Albisola Superiore – Altezza bagni Conchiglia (Scacchiera)



E’ importante sapere cosa combinano alcuni elementi PD e la Giunta comunale…
Parleremo di cattiva gestione, sprechi e fatti discutibili
REGALEREMO MAGLIETTE “Albisola libera”
e ci sarà buffet
Per info: Gambaretto Diego(Coord. Forza Italia) 346 01 10 915
Hanno parlato di noi :


http://WWW.AMICIDIALBISOLA.TK

TORNEO A COPPIE PES2008

TORNEO A COPPIE PES 2008

-giovedì 21 agosto 2008 ore 20:00-
Presso sala a fianco Museo della Ceramica
Via dell’Oratorio 12 – Albissola Marina


- Premi in palio -

Per informazione e iscrizioni : Diego 346-0110915
diegogambaretto@hotmail.it


L’evento proseguirà venerdì 22 a partire dalle 18 presso
con uno strepitoso 3x2 di cocktail

 » Albisola, commercio abusivo: senegalese denunciato

Staffetta di 12 ore per ribadire che la Margonara è di tutti

  Cercacasa

Anso Feed RSS RSS | IVG Mobile Mobile

» Margonara Viva: domenica una nuotata collettiva a staffetta di 12 ore contro il porto

PIU' TRASPARENZA E RISPARMIO PER IL COMUNE: E' POSSIBILE

Siamo in un momento dove la popolazione si stà allontanando dalla politica, vista come mantenimento dei propri interessi e non come l’arte di governare la società. Per far si che i cittadini si riavvicinino alla politica è necessario più trasparenza e coinvolgimento, iniziando anche dai comuni. In un periodo dove si chiede ai politici e a chi stà intorno a loro maggiore trasparenza, chiediamo maggiore uso del sito istituzionale del Comune. Sul sito si potrebbero pubblicare i compensi percepiti dal Segretario Generale comunale, dalla giunta comunale e dal consiglio, le spese sostenute e l’attività svolta dai singoli componenti (interpellanze presentate , iniziative prese), le delibere e le trascrizioni dei consigli comunali. Facendo questo si darebbe la possibilità ai cittadini di partecipare alla vita del Comune riscontrando con quale impegno gli amministratori locali svolgano il loro dovere istituzionale avendo così una base con la quale giudicare il loro operato. Mettere queste informazioni sul sito non comporterebbe nessun costo aggiuntivo ne ulteriori perdite di tempo, poiché questi dati sono già in formato digitale.
Inoltre suggeriamo di ricorrere a quello che in molti comuni italiani ha portato ad un risparmio superiore al 15% : l’uso dell’Eprocurement , cioè l’uso dell’informatica negli acquisti della pubblica amministrazione.
Al posto delle gare con offerta segreta, in cui pervengono ai comuni da ogni offerente le buste chiuse con ceralacca che vanno esaminate una ad una da una commissione composta da quattro persone, creare delle aste on linee. In questo modo l’offerente vede l’offerta più bassa (ma non sa chi l’ha fatta, in questo modo le imprese non possono mettersi d’accordo) partecipando stando davanti al suo pc ed è incentivato a scendere sotto questo prezzo per potersi aggiudicare la gara. In questo modo si crea una concorrenza spietata tra gli imprenditori con forte vantaggio per i cittadini. Inoltre lo svolgimento della gara permette ai dipendenti pubblici di continuare a lavorare e non è necessario mandare a tutti i partecipanti una lettera in cui si comunica il vincitore, come nel caso della gara con offerta segreta in cui si manda a tutti una raccomandata. Con le gare on linee si riducono i tempi della burocrazia e si risparmia.Ricordiamo che nel bilancio dello stato la spesa per la carta grava più di quella per l’informatica

Diego Gambaretto

lunedì 11 agosto 2008

SITUAZIONE DI DEGRADO A 100 METRI DAL MARE E PERICOLOSO ETERNIT






CASELLO ALBAMARE

Ribadiamo il nostro parere favorevole all'ottimo progetto Albamare che invita a realizzare un casello autostradale tra Albissola Marina e Savona, proposta progettuale corredata di analisi tecniche e studi di traffico. Un'opera realizzabile nel giro di pochi anni che da sola comporterebbe un vantaggio in termini di diminuzione del traffico maggiore di quello del progetto Aurelia-bis. Inoltre la soluzione del casello in zona Albamare, alle spalle dell'ospedale San Paolo non contrasta con l'Aurelia-bis e consentirebbe di incanalare i mezzi pesanti che fino adesso escono al casello di Albisola Superiore ed attraversano la città, con grave disagio per la popolazione. Sono oltre 4 i milioni di veicoli che escono dal casello albisolese e nella maggior parte dei casi si dirigono a ponente. Per questo invitiamo il Comune di Albisola Superiore ad aderire ad un'azione sinergica insieme ad altri comuni che hanno espresso il loro parere positivo (la giunta di Stella supporta ufficialmente il progetto, quella di Savona lo analizzerò, altre Giunte si stanno muovendo in questa direzione) facendo pressione su Regione e Società Autostrade. Infatti in 4 anni è stato costruito il casello di Borghetto a spese della società autostrade (ha solo un terzo del traffico che potrebbe avere il casello Albamare) e si è rivelato anche un grosso successo commerciale oltre ad aver alleggerito molti problemi legati al traffico.

Segnala ciò che rovina i luoghi che ami

Partecipate al censimentocon l’invio di immagini che fotografano le ferite dei piccoli e grandi tesori d’Italia.Attraverso la sezione sul sito http://www.iluoghidelcuore.it , dedicata alle fotografie inviate dai segnalatori e in costante aggiornamento, potrete scoprire, far conoscere e prendere a cuore le bellezze del nostro patrimonio paesaggistico e artistico.

GLI AZZURRI ALBISOLESI SI TINGONO DI ROSA

Il direttivo del coordinamento Forza Italia di Albisola Superiore si tinge di rosa. Infatti sono state nominate la responsabile delle donne azzurre (Vitola Angela), la responsabile dei giovani ( Freccero Denise) e la responsabile della frazione di Ellera (Giacchino Elisa).
Ci avviciniamo alla costruzione del PDL, il grande partito dei moderati e liberali, oltre che alle amministrative e alle comunali. Per questi grandi appuntamenti continueremo a lavorare sul territorio, ascoltando i cittadini, contro sprechi, inefficienze e furbetti del quartierino che hanno pensato ai loro interessi e non al bene della città.


Diego Gambaretto
Coord. Forza Italia Albisola Superiore





http://www.ivg.it/2008/08/12/gli-azzurri-albisolesi-si-tingono-di-rosa/
Pallavolo, i gironi di serie C e D: in campo maschile ripescato l’Albisola

venerdì 8 agosto 2008

martedì 5 agosto 2008

PROBLEMA RISOLTO



Dopo 5 anni è stato risolto il problema legato al pericolo del verricello e dei rifiuti in spiaggetta libera, a fianco dell'associazione Pescatori. La polizia municipale ha mantenuto la promessa che in 10 giorni dall'incontro avrebbe riqualificato la zona.
Adesso speriamo che il verricello venga restaurato e ricollocato in una zona dove venga valorizzato

LETTERA INDIRIZZATA A GAMBARETTO LETTA DAL SINDACO PRIMA DEL CONSIGLIO COMUNALE

Durante l'ultimo consiglio comunale il sindaco ha fatto una comunicazione indirizzata a me per il caso soprannominato dai giornali "IL CALVARIO DELLE POLEMICHE". Il consigliere Trogu, durante la riunione della maggioranza, avrebbe voluto presentare una lettera dai toni molto più duri, in cui mi si attaccava per il mio comportamento immorale(????????????) ma questa non è stata accettata. Si è quindi deciso di scrivere una lettera di precisazioni, dai toni molto più pacati, in cui si precisa che il Comune di Albisola non ha scelto il vincitore del bando, COSA CHE TRA L'ALTRO NON HO MAI AFFERMATO.
Faccio un breve riassunto dell'accaduto, cercando di essere il più schematico possibile:
Il comune di San Cataldo, paese siculo, decide di realizzare una serie di 18 pannelli sulla Via Crucis e vengono stanziati 300mila Euro. Questo si legge nella presentazione di 40 slide in Power Point(ndr : hanno cercato di cancellarlo da internet ma ne è rimasta traccia, oltre alla copia che ho provveduto a salvare) de "IL CALVARIO", realizzata dal Comune di San Cataldo(Autore Sig. Curatolo Ennio):
"Realizzazione pannelli in ceramica artistica in bassorilievo, delle dimensioni nette di metri (1,60 x 2,00),con la collaborazione dell’AICC che ha fattivamente contribuito alla scelta ed individuazione dei maestri artigiani della migliore tradizione ceramistica italiana."

Nella slide dedicata ad Albisola Superiore si legge "Artigiano ceramista incaricato DANILO TROGU"

Danilo Trogu è fratello del consigliere comunale e Membro del direttivo AICC Massimo Trogu.

Durante il consiglio comunale si è detto che il comune di Albisola Superiore non ha deciso il vincitore. Vero. Ma un buon comune avrebbe dovuto far sapere a più artisti possibili che c'era la possibilità di iscriversi ad un bando in cui un pannello in ceramica veniva pagato una cifra superiore a 10mila €. Sicuramente non avrebbero partecipato solo 2 artisti, tra l'altro tutti di area di sinistra.


In conclusione :

Riteniamo che il Comune di Albisola Superiore avrebbe dovuto pubblicizzare molto di più il bando di concorso sulla realizzazione di un pannello di ceramica pagato migliaia di € dal Comune di San Cataldo, in cui si sono presentati solo due artisti e il vincitore è stato scelto ed individuato attraverso la fattiva collaborazione dell'AICC, in cui è presente un membro fratello del vincitore.




CLICCA SULLE IMMAGINI PER INGRANDIRLE

lunedì 4 agosto 2008

 » Vela, Derive Savonese: dominano Mari e Carasso

domenica 3 agosto 2008

Abbiamo contato 6 carpe a specchio nell'acquitrino presente alla foce del torrente Sansobbia. Pescatori affermano che erano state liberate ad Ellera ed erano un gruppo molto numeroso. Sono destinate a morte certa. Sarebbe molto bello trasferirle in un posto sicuro. Dopo aver chiamato Comune di Albisola Superiore e Marina per informarli del fatto ci è stato detto, giustamente, che la competenza è della Provincia. Abbiamo contattato anche quest'ultima che ha affermato che sarebbe intervenuta

ASILO NIDO

Rimaniamo esterrefatti davanti alla scelta della maggioranza di Albisola Superiore riguardante il futuro dell’edificio sito in Corso Ferrari, nato per ospitare l’asilo nido.
Fino a questo momento sono stati spesi oltre 500 mila euro per la struttura e ne sono arrivati di recente più di 30mila dalla regione per gli arredi. A novembre dello scorso anno si era detto che mancavano risorse per effettuare il collaudo statico. Il progetto per questa struttura risale al 2000 ed è stato appaltato nel 2003. La struttura vecchia sita in Via San Pietro tiene più bambini di quella nuova.
Nell’ultimo consiglio comunale si è deciso che l’edificio cambierà destinazione d'uso e si trasformerà in biblioteca.
Le ragioni di tale scelta, secondo la Giunta, sono da imputarsi all'aumento di numero di bambini che richiedono il servizio.Questa scelta, a nostro avviso, risulta figlia della mancanza di strategia ed efficienza, fondamentale per la buona amministrazione.Ci risulta difficile capire come si possa costruire una struttura pubblica delicata come un asilo nido, in cui si debbano rispettare, giustamente, precise e severe norme, con relativo aggravio economico, eppoi cambiare destinazione d'uso trasformando in un luogo che non richiede tali caratteristiche.
Dal mio punto di vista ritengo che questa sia l’ennesima opera pubblica mal gestita.
Inoltre è stata avanzata l’ipotesi dalla Giunta di destinare i soldi provenienti per gli arredi,dalla regione, per l’Asilo nido privato del Centro, sito davanti alla chiesa di San Nicolò ma in questo momento nei locali del complesso scolastico di Via San Pietro.

Diego Gambaretto


http://www.savonanews.it/it/internal.php?news_code=36670

 » Calcio, Coppa Liguria di Seconda e Terza Categoria: i gironi

sabato 2 agosto 2008

 » Una scultura di Alfredo Sosabravo sulla passeggiata di Albisola

La passeggiata degli artisti di Albisola Superiore, città famosa nel mondo per i suoi grandi artisti, oltre che paese della ceramica. Tra i suoi concittadini annovera tantissimi bravi scultori e pittori. Ma sulla passeggiata sono presenti opere di artisti stranieri vicini a chi amministra.
Complimenti, SI PUO' FARE di non pensare a valorizzare i nostri artisti albisolesi

Prossimamente analizzeremo la passeggiata ed i suoi artisti

 » Coppia di Albissola perde la vita sull’A6

Meteo Albisola Superiore - Servizio gratuito offerto da Meteo Webcam